Come sta cambiando il mondo della consulenza finanziaria?

By 8 novembre 2018 Rassegna Stampa No Comments

Luca Mainò intervistato da FocusRisparmio, magazine di Assogestioni, sui cambiamenti in atto nel mondo della consulenza.

Il 1° dicembre segna un momento storico nel mercato della consulenza in Italia. 

Il Fee Only Summit 2018 quest’anno arriva quasi in concomitanza con la partenza del nuovo Albo, che accoglierà una sezione interamente dedicata ai consulenti finanziari indipendenti e alle società di consulenza. Un appuntamento che rende ancora più importante questa ottava edizione. “Sicuramente la partenza del nuovo Organismo dei Consulenti Finanziari (OCF, ndr) prevista per il 1° dicembre segna un momento storico nel mercato della consulenza in Italia – commenta Luca Mainò, fondatore e membro del consiglio direttivo di NAFOP, l’associazione dei Fee Only Financial Planners – Il nuovo Albo Unico accoglierà al suo interno i consulenti indipendenti, con una sezione dedicata alle persone fisiche e una alle persone giuridiche. Proprio la nascita del nuovo Albo, sarà il tema centrale del FeeOnly Summit 2018, che si svilupperà tra tavole rotonde, conferenze, speech tecnici, interventi istituzionali, attività di networking. Si parlerà anche di fintech, competenze, mercati, strategie e temi di investimento, ambiente, responsabilità sociale e governance, previdenza per commercialisti e avvocati, blockchain e cryptocurrencies, family business, società tra professionisti e giovani”.

Quanti i consulenti indipendenti che sono già pronti a iscriversi al nuovo Albo?

Stimiamo in alcune centinaia i soggetti che invieranno l’istanza di iscrizione entro novembre alle due nuove sezioni dedicate agli indipendenti. Il nostro supporto è a disposizione di chi vuole presentare la domanda. Riceviamo ogni giorno telefonate e mail di operatori che vogliono passare dalla sezione dei consulenti fuori sede (ex promotori finanziari, ndr) a quella dei consulenti autonomi o delle società di consulenza. Li aiutiamo a redigere i documenti, con la nostra esperienza dettata da vent’anni di attività e la perfetta conoscenza delle metodologie e delle procedure della consulenza indipendente FeeOnly.

Come cambierà il mondo della consulenza e della distribuzione?

Gli operatori e gli appassionati di finanza avranno la possibilità di scegliere la propria attività. Rispetto al passato, dove potevano entrare in banca o fare i promotori finanziari per una rete distributiva, oggi hanno un’opzione in più: aprire uno studio professionale di consulenza finanziaria indipendente o una società di consulenza insieme ad altri professionisti, aziendalisti, fiscalisti e legali.

Il 2018 è stato un anno importante anche sul fronte normativo. Cosa aspettarsi nel futuro più prossimo?

Le nuove regole imporranno al sistema distributivo maggiore trasparenza nei confronti del cliente e i rendiconti sui costi che arriveranno agli investitori all’inizio del 2019 saranno un primo banco di prova per le banche. Le reti si stanno riorganizzando con l’obiettivo di trattenere i consulenti con portafogli più consistenti, lasciando liberi i piccoli. Anche la community dei FeeOnly sarà vigilata dal nuovo OCF e dovrà adempiere a una serie di richieste che, fortunatamente, con lo sviluppo della tecnologia e di sistemi di Reg-tech non impatteranno negativamente sui conti economici di consulenti autonomi e SCF. Uno scenario dove il cliente più attento ed informato potrà avere dei benefici.